Ricerca Avanzata

Baldovinetti, Giovanni di Francesco

Baldovinetti, Giovanni di Francesco Ricerca Avanzata
1529 - 1587
Giovanni di Francesco Baldovinetti (albero 5), figlio di Francesco di Giovanni e di Cosa Uguccioni, iniziò la sua attività come mercante, ma ben presto ebbe incarichi politici per lo Stato fiorentino. Nel 1555 fu Commissario di Colle Val d’Elsa, al tempo della guerra di Siena (si vedano l’interessante carteggio con Cosimo I e i generali Vitelli nella sezione della corrispondenza e le lettere al duca Cosimo I conservate nell'Archivio di Stato di Firenze, Mediceo del principato, e collazionate da Gino Corti nelle schede conservate in Archivio). Fu poi Commissario a Sansepolcro (1557), provveditore della Grascia (dal 1558) e dal 1585 deputato della Pratica Segreta. Sposò Ginevra Riccardi e dette seguito al proprio ramo della famiglia. Per pagare il debito di 16 mila scudi lasciato da Giovanni di Francesco ai suoi eredi, i figli furono costretti a vendere la villa della Lastra (Valcava) con il podere di Monte Rinaldi, avuti dagli Accolti, a Bartolomeo Rigogli. Il figlio Bernardo sposò Camilla Fortini ed ebbe tre figli, ma morì giovane, lasciando la tutela dei minori al fratello Benedetto. Giovanni di Bernardo (+ 1633) fu l'ultimo del ramo primogenito dei Baldovinetti e chiamò all'eredità Vincenzo e Giovanni di Iacopo del ramo secondogenito (albero 1).
Padre
Baldovinetti, Francesco di Giovanni
Madre
 
             
Baldovinetti, Giovanni di Francesco
     
Figli: