Ricerca Avanzata

Guicciardini, Ferdinando di Lorenzo

Guicciardini, Ferdinando di Lorenzo Ricerca Avanzata
1782 - 1833
Titoli Onorifici : Conte

Ferdinando di Lorenzo, il figlio minore dei quattro fratelli (Francesco, Mattia e Maddalena), nel 1794 entrò nel collegio ducale di S. Carlo di Modena, con il fratello Mattia; successivamente fu per un breve periodo a Siena e, dopo la morte del fratello (1796), a Pistoia al Bomporto dei gesuiti.
Nonostante il fratello Francesco (n. 1776) lo avesse già chiesto da tempo, il decreto di emancipazione dalla tutela fu accordato ai due fratelli nel 1803. Nel 1809, anno del terremoto di Lucignano, Ferdinando era già all’estero, come Maggiordomo Maggiore al servizio di Maria Luisa di Borbone, reggente per il figlio Carlo Lodovico nel Regno d’Etruria dalla morte del marito, Lodovico duca di Parma, avvenuta nel 1801. Dal dicembre 1807 al luglio 1809, Ferdinando e la moglie Margherita Paglicci, seguirono la sovrana nell’esilio a Madrid, Compiègne, Nizza, dopo la soppressione del Regno d’Etruria e l’insediamento di Elisa Baciocchi nel ducato di Lucca. Nel 1808 nacque alla coppia la figlia Luisa, ma nel 1813 Margherita morì.
Nel 1814, Ferdinando, rientrato in Toscana, acquistò alcuni poderi per ingrandire le tenute di Poppiano e Lucignano, ma il 7 dicembre 1817, giorno di rientro ufficiale di Maria Luisa di Borbone a Lucca, Ferdinando vi si trovava già. Qui, in virtù del suo ruolo di maggiordomo maggiore, aveva organizzato il Palazzo Ducale per la corte in arrivo. Si dice che Maria Luisa si fidasse di sole due persone a Lucca, del suo maggiordomo e della damigella, Domenica Paglicci, cognata di Ferdinando.
Nel 1818, Ferdinando sposò Veronica Zauli di Faenza, anche lei vedova, e mantenne il suo incarico a Corte fino alla morte di Maria Luisa, avvenuta nel 1824. Da Veronica, egli aveva avuto altre due figlie, Caterina (1822-1867) e Teresa (1820-1831) e nel 1825 nacque il figlio ed erede Carlo.
Nel 1833, Ferdinando morì, dopo una malattia che lo aveva "incalzato" per più di cinque anni, non prima però di avere fatto testamento a favore del figlio Carlo che rimase sotto la tutela della madre e del tutore aggiunto Giovanni Del Turco.

Padre
 
Madre
 
             
Guicciardini, Ferdinando di Lorenzo