Advanced Search

Lorenzo de' Medici "tra pace et guerra"

4/15/2022

 

Lorenzo de' Medici si firma "filius" nella lettera al suo ambasciatore a Roma Otto Niccolini, ma il padre Piero era morto pochi mesi prima, nel dicembre 1469.

A vent'anni, Lorenzo è già catapultato nell'intreccio politico fiorentino al centro di quello europeo, non meno intricato. Lui stesso parla di pace e di guerra e "benché piacessi più la pace", "presto si doverrà intendere quello che n'abbia a nascere".

Ancora non era Lorenzo "il Magnifico" animatore dell'Accademia platonica, ma la Villa di Careggi era già la sua dimora preferita.

 

 

Questo e gli altri post sono pubblicati nella pagina Facebook  degli Archivi storici delle famiglie.

Lorenzo de' Medici "tra pace et guerra"